FESTA DEL PAPA’ di Monica

FESTA DEL PAPA' di Monica

FESTA DEL PAPA’ di Monica

Non avevo dubbi che Monica non si sarebbe fatta sfuggire anche questa occasione per dar spazio alla sua creatività e creare una “linea” di Biscottoni da regalare a tutti i Papa’.

La immagino, mentre impasta la frolla, tornare bambina e ripensare a cosa piaceva al papà…….. il calcio forse?

Sai quanti bimbi, passando davanti alla vetrina si fermeranno per portare al papa’ un “Biscottone” che rappresenta la sua squadra del cuore?

Chi non ricorda i lavoretti che ognuno di noi ha confezionato all’asilo, a scuola, con le proprie mani creando un oggetto per il suo papa’.

Belli o brutti che fossero quegli oggetti in tutte le case dove ci son bimbi, piccoli e grandi, erano oggetti ricchi d’amore.

Giornate intere insieme alle maestre per inventarsi un regalino, un cestino, portafoto, un portamatite….e forse oggi si son sbizzarrite le insegnanti a creare insieme ai ragazzini oggetti più’ evoluti come un bel porta smatfhone per il cellullare di papa’. Un bel blocco di Das, plastilina o pasta di sale dagli svariati  colori…….

Chissà davanti ad una massa informe quante domande son state fatte al piccolo per capire quale oggetto potrebbe mai essere quella roba. E’ questa la parte più  divertente……sentire le spiegazioni fantasiose dei bambini, fieri delle loro sculture buffe.

LA FESTA DEL PAPA' di Monica
Il boa che mangia l’elefante…dal Piccolo Principe di Saint-Exupéry “Mostrai il mio capolavoro alle persone grandi, domandando se il disegno li spaventava…………………

Ma mi risposero: ” Spaventare? Perché’ mai, uno dovrebbe essere spaventato da un cappello?” Ma mi risposero: ” Spaventare? Perché’ mai, uno dovrebbe essere spaventato da un cappello?” . Il mio disegno non era il disegno di un cappello. Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Affinché vedessero chiaramente che cos’era, disegnai l’interno del boa. Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi!!!!!!Il mio disegno non era il disegno di un cappello.Era il disegno di un boa che digeriva un elefante.Affinché vedessero chiaramente che cos’era, disegnai l’interno del boa.Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi!!!!!!

 

I biscotti del Panificio Cattaneo sono di esclusiva creazione di Monica– Piazza R. Wagner, 13 – 20145 Milano tel.02 462384

Dove e come nasce la tradizione della festa del papà nel mondo

 

PANIFICIO CATTANEO

PIAZZA R. WAGNER, 13

20145 MILANO

TEL.02 462384

La pagina FB con una galleria fotografica di tutte le realizzazioni per ogni stagione e festa

CAFFE’ SAN MARCO Bistrot

CAFFE’ SAN MARCO Bistrot

CAFFE' SAN MARCO Bistrot

La differenza tra aperitivo o Happy Hour  sta nella parte food che accompagna il drink, nella quantità’ e nella qualità’. L’aperitivo e’ accompagnato da qualche stuzzichino, l’Happy Hour può’ sostituire una cena.

Ma spesso, troppo spesso, gli happy hour ai quali si arriva con una fame blu ( soprattutto dopo una giornata di lavoro) e comunque nel tardo pomeriggio, ora in cui il pranzo frugale e’ bello che’ dimenticato, offrono una marea di preconfezionati riscaldati o surgelati fritti; avanzi del buffet del pranzo riveduti e corretti e rimpiattati. Non parliamo degli affettati: asciutti per essere stati troppo tempo all’aria aperta e accompagnati da pane secco e duro o “smollato”. A volte il pane lo mimetizzano facendone “bruschette”, ma in linea generale non sono mai rimasta particolarmente soddisfatta.

Ma tra tanti c’e’ un posto che mi piace  perché’ e’ tra i rarissimi , a Milano,  dove si può’ godere una vera e propria degustazione napoletana.

Read more

error: Contenuto protetto !!