LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

Lei e’ Veronica. Da sette anni ‘ vittima di disturbi alimentari, anoressica ma, negli ultimi 3 anni ha iniziato un percorso durissimo, introspettivo, ambivalente e necessario per risalire la china.

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

Contrasti ricchi di alti e bassi, pianti e risa, studio e scoperte.

Dopo il ricovero in ospedale del settembre 2012 e le successive dimissioni a fine dicembre dello stesso anno, pian piano, faticosamente, ha percorso un tunnel buio e lunghissimo. Ma e’ pur vero che altrettanto pian piano ha preso consapevolezza della malattia e di quanto condizionasse la sua vita, le amicizie, la sua testa, il suo carattere, il suo corpo. Corpo e mente sono state dilaniate da tormenti che l’hanno attanagliata giorno e notte senza tregua.

Lottava, ribellandosi alla malattia ma rimanendo, il piu’ delle volte, sconfitta dalla stessa. Pero’ ogni sconfitta era un piccolo passo in piu’, strano a dirsi e contraddittorio. Se fosse stata sconfitta irreparabilmente, sarebbe morta. Invece era sconfitta ma raccattava tutte le sue forze per rialzarsi, per provare a combattere ancora e ancora. Arrancava in quel tunnel nero e profondo aggrappata allo spirito di sopravvivenza insito in tutti noi, così, grazie a Dio, anche in lei.

Ad un certo punto la sua mente ha cominciato a lasciare meno spazio a quello che lei definisce “Il Dittatore” nella testa. Pian piano il cervello ha ripreso a ragionare, a fare progetti, a sognare.

L’Anoressia ammazza una parte di neuroni, e’ scientificamente provato. La mancanza di alimentazione atrofizza la parte fondamentale della nostra mente, quella che ci permette di progettare, di sognare, rendendoci apatici e un bocconcino prelibato per l’anoressia che finisce col mangiarci, uccidendoci.

Veronica ha fatto la maturità e poi si e’ iscritta all’ università scegliendo con cura il percorso di studio che le sarebbe stato d’aiuto. Nei testi di filosofia, pedagogia, psicologia ha iniziato a trovare risposte logiche a quanto le e’ accaduto travolgendola e facendola precipitare quasi nel baratro. Più studiava in modo ossessivo, più il cervello allargava i suoi orizzonti, dandole modo di lasciare sempre meno spazio al Dittatore fino a ridurlo in un angolo. La curiosità del sapere  e del capire l’ha proiettata verso l’uscita dal tunnel.

Veronica ha ripreso a fare fotografie e video, ha ripreso a scrivere e ha aperto un blog.

Le foto sono il suo mezzo di comunicazione, benché a volte possano risultare un cazzotto allo stomaco, ma lei non ha mezze misure!!!

I video parlano della sua ricerca continua, della scoperta della luce dopo il buio, dell’osservazione di quanto e’ meraviglioso ciò che la circonda.

Il libro racconta tutta la sua storia, il perché e il per come la malattia e’ riuscita quasi ad ucciderla.

Il Blog………il Blog e’ recentissimo e riassume tutto questo suo allucinante percorso.

Studi, citazioni, diario, poesia, foto.

Il Blog e’ lei in tutto e per tutto.

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

E’ così ricco di tutto quello che sente e prova che non si riesce a starle dietro.

Pubblica in continuazione e ogni post, a me che la leggo regolarmente, lascia una riflessione. Sembra un vaso di Pandora  esploso dal quale, a getto continuo, scaturiscono sensazioni, pensieri, verità.

Veronica ha deciso che questa sua esperienza di vita debba essere d’aiuto ad altre ragazze e, raccontando quanto le e’ accaduto e tutto quello che ha dentro, possa in qualche modo riuscire a salvare altre persone che stanno imboccando quel tunnel maledetto.

Il CIDA onlus – Centro Italiano Disturbi Alimentari e Dipendenze

ha scoperto in Veronica la testimonial perché lei ce la sta facendo e può  essere d’esempio e aiuto contro questa Bestia Anoressia.

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

Blog di Veronica

Pagina Fb di Veronica e  e quella di Joy Hope Rule fotografa

CIDA Onlus – Centro Italiano Disturbi Alimentari

LEI E’ VERONICA, LA MIA VERONICA

THANK YOU!!! 20.500 VIEWS

THANK YOU!!!20.500 VIEWS

THANK YOU!!! 20.500 VIEWS

THANK YOU!!!20.500 VIEWS
Thank you!!! 20.500 views

Un grazie al Team di 50anni&round che ha lavorato assiduamente per ottenere questo risultato in poco meno di 5 mesi.

Un grazie ai vecchi amici che, fin da subito, hanno iniziato a seguirci e ai nuovi  che ci hanno letto.

Un grazie speciale a Jacopo e Veronica che sono stati, ancor prima d’iniziare, veri e propri “followers”.

Ancora grazie a Susy Grossi che ogni settimana puntualmente ci regala gli astri con descrizioni delicate, graziose, a volte severe, ma sempre, con grandissima passione.

Da gennaio 2016 Susy ci regala anche il ciclo della luna e come influisce sui nostri segni zodiacali

Grazie a Michelle Kling che ci trasmette il suo charm, la sua classe, la sua profonda eleganza nei modi, e gentilezza negli scritti e negli argomenti trattati. Non si ferma mai, e’ presente agli eventi milanesi in svariati settori interessando i lettori sugli argomenti piu’ disparati. Segue la sua curiosita’ e la sua enorme energia stando dietro ad una citta’ ricca di programmi.

Grazie anche a chi ha voluto scrivere un racconto arricchendo i contenuti del blog. Oxford Brogue e i suoi racconti sono una presenza gradita e costante e ricca di tantissimo sentimento, ideali e modi di una delicatezza non comune.

Grazie a Monica del Panificio Cattaneo che con i suoi “Biscottoni” ha portato fantasia e creatività per raccontare di arte, d’amore, di ricorrenze e di storie.

Grazie a Sonia Vettorato, artista eclettica e versatile così amante della musica che ce la racconta entrando nei meandri dei vari stili dalla lirica al pop coinvolgendoci nelle melodie  mentre suona il piano e affianca i colleghi de “Il Gusto della Musica”.

Si aggiunge al gruppo degli “Amici di 50annieround” Maurizio Pandolfi, esperto assaggiatore di vini e il suo “Sensi in Movimento” con i suoi eventi unici sulla degustazione del nettare degli Dei, i corsi di assaggi e storie antiche che ci raccontano le origine del vino italiano apprezzatissimo in tutto il mondo.

Ed infine grazie a me e alla mia forza di volontà di crederci, pur iniziando senza sapere nulla di come si gestisce un blog, di coordinare e fare la regia di tutto. E’ diventato un compagno di vita scrivere e divulgare. E’ davvero molto impegnativo, ma ricco di soddisfazioni e molto, molto divertente.

Siamo tutti molto contenti…… stiamo iniziando a crescere, ad affinare e affilare idee, contenuti e sponsorizzazioni.

Grazie a tutti i componenti del team che credono in questo progetto

E grazie a tutti i lettori senza i quali il progetto non andrebbe avanti.

BUONA PASQUA 2016

BUONA PASQUA 2016

BUONA PASQUA 2016

50annieround, la redazione e tutto il team augurano agli amici vicini e lontani, a tutti quelli conosciuti di recente, a quelli che sono in viaggio, a quelli che restano nel cuore, a quelli che arriveranno, una serena Pasqua.

BUONA PASQUA 2016
BUONA PASQUA 2016

Tigro e’ sempre protagonista da qualche anno della mia vita. Poi c’e’ stata Joy…per poco, purtroppo. Ancora non riesco a raccontare di lei, piccolo amore delizioso.

Di recente si e’ unita a noi Hope, un incrocio tra un pastore tedesco e un pastore belga.

Tigro e Hope  sono ancora in fase di conoscenza, ed e’ uno spasso vedere come interagiscono, di giorno in giorno, ne combinano di ogni. E qui, su 50annieround, racconterò le loro avventure quando riuscirò  ad immortalarli con i loro buffi musi.

BUONA PASQUA 2016
Hope e Tigro

ANOTHER STORY ABOUT #ANOREXIA

ANOTHER STORY ABOUT #ANOREXIA

ANOTHER STORY ABOUT #ANOREXIA

Il video e’ interamente fatto, montato, musicato da Veronica Carozzi che racconta la sua storia, ancora una volta, in occasione della GIORNATA MONDIALE contro i disturbi alimentari.

(after the English version)

“Nel corso di questi anni non ho fatto che sentirmi giudicata da tutti perché da che ero una ragazzina di 15 anni normalissima, sono diventata un piccolo “scricciolo” a causa dell’anoressia. Non tutti sono stati in grado di capire che non è mai stata una cosa voluta, o meglio, forse lo era inizialmente. Ma una volta che prende il possesso di te e della tua persona, non puoi che accettarla e combatterla. Ed è ciò che ho cercato di fare io.
In generale, da lontano le persone vengono giudicate senza nemmeno un motivo valido, ma se andate a ricercare le vere cause di questa malattia, capirete che non nasce senza un motivo valido, non è un capriccio. Chi non ha avuto a che fare con i disturbi alimentari non ha la benché minima idea di cosa significhi conviverci. E’ una lotta lunga, anzi, lunghissima che si fa con se stessi. Ancora oggi l’anoressia fa parte della mia vita, più come un ricordo che come un qualcosa di presente, ma in ogni caso, il fatto che persista in me da ben 5 anni, dimostra quanto possa essere difficile uscirne. Nonostante tutte le forze e le energie impiegate per scacciarla, bisogna imparare a contrastarla con ogni mezzo possibile. Ho imparato che voler sapere, sempre di più, rende le persone più consapevoli ed è stata proprio la consapevolezza a spingermi nell’intraprendere questo percorso di guarigione e di sensibilizzazione. Nessuno merita di sopportare un dolore così grande, nessuno merita di morire per questo. L’anoressia è una patologia che controlla e programma, fino all’ultimo dettaglio, ogni singola azione giornaliera. Credo la si possa paragonare ad un “secondo te stesso” , che abita
abusivamente nella tua mente, che si impossessa della tua vita facendola sua. E’ una malattia subdola, bugiarda, ingannevole e spietata. E’ una lunga, lunghissima guerra interiore, che porta via ogni tipo di energia. E’ e rimarrà sempre un mistero il perché si instauri con così tanta facilità.
Chi mi conosce sa cosa ho passato, sa che cosa ha significato per me tutto questo e io non posso che ringraziare chi in questi lunghissimi anni ha lottato al mio fianco, giorno per giorno. Chi c’è ancora oggi non mi ha mai abbandonata e mi ha dato la forza di ritornare a vivere. L’anoressia mi ha tolto e dato tantissimo e, per quanto io possa averla odiata per tutto ciò, mi ha fatta crescere molto prima del dovuto, ed è stata soprattutto una durissima lezione di vita. Il mio compito, da qui al prossimo anno, sarà quello di cercare di sensibilizzare affinché si comprendano meglio i meccanismi e si eviti l’isolamento di chi sta soffrendo.
Ciò che vi chiedo oggi è di guardare con attenzione, captando le giuste informazioni e non fraintendendole.
Soprattutto nell’ultimo periodo ho cercato di allontanarmi dal mondo dei social network, ma
dal momento che ho deciso di mostrarlo tramite esso, me ne assumo ogni tipo di responsabilità. Chiedo di non giudicare, ma non impongo di non farlo. Sta a voi cercare di capire.( Anche se qui nessuno vi chiede di capirla, dato che nemmeno chi la conosce come le sue tasche ci riesce.) Ma spero che il messaggio che ho voluto trasmettere venga letto chiaramente. Non sarò certo io a cambiare la situazione dei disturbi alimentari, rimango una delle tante, tantissime persone che hanno sofferto per questo. Ma credo che mostrarlo e ammetterlo possa essere d’aiuto.
Questo video è stato realizzato in occasione della mia maturità, poiché quest’anno mi è stata data l’occasione di studiare più approfonditamente il discorso dell’anoressia come patologia mentale e non come un capriccio o una conseguenza di ciò che vogliono i mass media, sfatiamo una volta per tutte questo mito. Crearlo non è stato per niente facile. Ho dovuto aprirmi con me stessa, senza dover recitare, cercando di rimanere fedele a tutte quelle sensazioni che l’anoressia ha scaturito in me. Ho rivissuto il mio percorso con l’obbiettivo di far nascere nelle persone delle domande.

Vorrei che ci si interessasse di più a questo tipo di malattia, perché si, è una vera e propria MALATTIA, e come tale non va sottovalutata.
Non è il peso di una persona a determinare chi è.
Impariamo ad aprire gli occhi e la mente, anche tramite le esperienze altrui. ”

Scritto da Veronica Carozzi

la pagina di Joy Hope Rule

La fotografia di Veronica

Veronica oggi

Dopo 7 anni, in cui l’anoressia l’ha obbligata a non fare alcuna attività fisica, Veronica ha ripreso a ballare!

16 MARZO 2016 – GIORNATA MONDIALE CONTRO I DISTURBI ALIMENTARI:

ANOTHER STORY ABOUT #ANOREXIA

Translated by Monica Ghezzi “This article was translated being faithful to Veronica’s sentences in order to maintain its strength”.

This video was entirely registered, edited and set to music by Veronica Carozzi, who narrates her story:

“For all these years I haven’t felt anything, but feeling judged, because I was no longer the “normal” 15-years-old girl, but a ‘little slip of girl’ because of anorexia.

Not everybody could understand that it wasn’t my choice or, to better say it, maybe it was at the beginning. Once anorexia controls you and your personality, you can’t do anything but accept it and fight it.

And this is what I tried to do.

Generally, people get judged everyday from afar with no convincing reason; but, if you try to look for the real causes of this disease, you will figure out that it doesn’t show up without a convincing reason, it’s not a tantrum. People who haven’t dealt with eating disorders don’t figure out what it’s like to live with them, at all. It’s a long-lasting fight, an extra long-lasting fight with our inner-self.

Still nowadays anorexia is part of my life, more as a memory than as a real issue, anyway, the fact that it has been part of me for 5 years shows how difficult it could be to leave the disease behind.

Despite the strength and energy spent to expel anorexia, it is necessary to learn how to obstruct it in every possible way.

I learnt that the desire to get to know more and more makes people more conscious and it was that self consciousness that “pushed me” and gave me the strength to start this path of healing and awareness.

Nobody deserves to stand such a huge pain, NOBODY DESERVES TO DIE BECAUSE OF THIS.

Anorexia is a disease that controls and plans each daily action, in every single detail. I think that it can be compared to “another you-yourself” that lives unauthorized in your mind and takes over your life.

It is a devious, lying, ruthless and cruel disease. It’s very long-lasting interior fight, which takes every kind of your energy.

It is (and always will be) a mystery, why it dominates people so easily.

People who know me, are conscious of what I went through and what it meant to me and I can’t do anything, but thank people, who have been fighting by my side for all these years, day by day. There are still people who haven’t abandoned me and gives me the strength to go on living, again.

Anorexia stole and gave a lot to me and, even thought I hated it for this reason, it had me grown up earlier than I was expected to; it was a really hard life lesson.

My “homework”, from now on, will be sensitize people so they can better understand these inner workings in order to avoid the isolation of who is suffering because of anorexia.

What I ask today is to watch this video paying attention, collecting the right information and not to misinterpret it.

Overall for this period, I have tried to distance myself from social networks, but, since I decided to spread this video using them, I take on my own responsibilities.

I ask not to judge, but I don’t force to.

This is your turn to try to understand (en. even though nobody asks you to understand her, because even people who knows her by heart can’t get to do it), and I hope that this message will be clear.

Of course I won’t be the one who changes the eating disorders situation, I’m still one of many people who suffered because of this, but I think that showing it and admitting it can be helpful.

This video was made for my high school diploma.

This years I have been given the chance to increase my knowledge about anorexia as mental disease and not as a tantrum or a consequence of what mass media wants, so let’s explode this myth!

Creating this video wasn’t easy, at all: I had to open up without acting like someone else, trying to be faithful to my feeling about anorexia. I re-lived my path to make people questioning.

I would like people to be more interested in this type of disease, because it is actually a real DISEASE and for this reason it must not be underrate.

It is not a person’s weight to determine who he/she is.

Let’s learn to open up our eyes and our mind, also through other people’s experience.”

Written by Veronica Carozzi

 

THANK YOU!!! 10K VIEWS

THANK YOU!!! 10K VIEWS

Thank you!!! 10K views
Thank you!!! 10K views

Un grazie al Team di 50anni&round che ha lavorato assiduamente per ottenere questo risultato in poco meno di 3 mesi.

Un grazie ai vecchi amici che, fin da subito, hanno iniziato a seguirci e ai nuovi  che ci hanno letto.

Un grazie speciale a Jacopo e Veronica che sono stati, ancor prima d’iniziare, veri e propri “followers”.

Ancora grazie a Susy Grossi che ogni settimana puntualmente ci regala gli astri con descrizioni delicate, graziose, a volte severe, ma sempre, con grandissima passione.

Grazie a Michelle Kling che ci trasmette il suo charm, la sua classe, la sua profonda eleganza nei modi e gentilezza negli scritti e negli argomenti trattati.

Grazie anche a chi ha voluto scrivere un racconto arricchendo i contenuti del blog.

Ed infine grazie a me e alla mia forza di volontà di crederci, pur iniziando senza sapere nulla di come si gestisce un blog e di coordinare e fare la regia di tutto.

Siamo tutti molto contenti……adesso dobbiamo crescere e migliorare!

 

 

ARCI BELLEZZA LUNEDI’ 7 DICEMBRE – “Un viaggio chiamato amore”

ARCI BELLEZZA LUNEDI' 7 DICEMBRE - "Un viaggio chiamato amore"

ARCI BELLEZZA LUNEDI’ 7 DICEMBRE – “Un viaggio chiamato amore”

 

ARCI BELLEZZA LUNEDI' 7 DICEMBRE - "Un viaggio chiamato amore"

 

Lunedì 7 dicembre “I Lunedì del Bellezza” incontrano una delle storie d’amore più famose delle letteratura italiana: quella fra la scrittrice Sibilla Aleramo e il poeta Dino Campana.

ARCI BELLEZZA LUNEDI' 7 DICEMBRE - "Un viaggio chiamato amore"

Dal comunicato stampa:

“Sibilla Aleramo, Dino Campana: poeti, amanti, nelle retrovie della Grande Guerra.

Innamorati e violenti, delicatissimi e straziati, schiavi di un desiderio fatto di gioia e tortura.

Un desiderio così forte da bruciare in pochi mesi: rose trovate in agosto, calpestate e sfiorite a gennaio.Un’amore di carne, sangue e parole.

Poesie, lettere e biglietti d’ingiurie o nostalgia hanno costruito il castello di carta di cui sono stati la Regina e il Re, nel 1916, fino a mandarlo a fuoco.”

 

  • Alle 20,00 il menu  della serata  prevede  una  cena tipica toscana a
    base di bruschette, polenta e cinghiale alle olive a prezzi popolari con gli ospiti della serata (prenotazione consigliata allo 02-58319492).
  • Alle 21,30 performance teatrale a cura di Lorenzo A.P. Balducci, Valentina Proserpio, Monsieur Bod.
  • A seguire proiezione del film “Un viaggio chiamato amore” di Michele Placido, con Stefano Accorsi e Laura Morante.

“I Lunedì del Bellezza”: una serie di concerti, spettacoli, film, incontri con personaggi di rilievo della scena culturale, milanese e non, su argomenti vari. Dal cinema al teatro, dalla musica all’arte, dalla letteratura alla storia, dalla scienza alla politica.

Presso il bellissimo scenario del salone del circolo ARCI Bellezza
 via Bellezza, 16A a Milano
si alterneranno,  ospiti ed eventi, volti ed immagini, suoni, colori e sapori.

 

Dalle 21  “i Lunedì del Bellezza” entreranno nel vivo, cambiando veste di settimana in settimana. Dal concerto allo spettacolo teatrale, dalla serata cinematografica alla presentazione di un libro e al dibattito/intervista su argomenti vari.

Per partecipare ai Lunedì è richiesta l’iscrizione annuale all’ARCI.”

Per info dei Lunedì del Bellezza
Gianluca
Tel. 327-3754558

segui la programmazione sulla pagina FB di Arci Bellezza

UNA FREDDA E AUTUNNALE DOMENICA POMERIGGIO

UNA FREDDA E AUTUNNALE DOMENICA POMERIGGIO

UNA FREDDA E AUTUNNALE DOMENICA POMERIGGIO

Fuori c’e’ un cielo terso e bellissimo, un po’ inusuale per una Milano solitamente grigia. Ma anche in questa città ci sono giornate meravigliose come oggi, 22 novembre, anche se e’ UNA FREDDA E AUTUNNALE DOMENICA POMERIGGIO

Nonostante il sole, preferisco starmene a casa, sotto il plaid, al calduccio delle mie quattro mura, con mia figlia il cane e il gatto.

Un tè caldo con aggiunta di un goccio di brandy per la tosse, quattro chiacchiere in totale relax…..e i piedi sul tavolino!

Foto di Veronica Carozzi

Puo’ interessarti

MERCATINO DI NATALE S. ILDEFONSO

MERCATINO DI NATALE S. ILDEFONSO

MERCATINO DI NATALE S. ILDEFONSO

Anche quest’anno la Parrocchia di San Ildefonso offre alla sua comunità di fedeli e a tutti coloro che hanno il piacere di andare a fare un “capatina” il lavoro di tante mamme, nonne, papa’, nonni, bambini e ragazzi che hanno confezionato di tutto e di più per raccogliere un po’ di fondi per la Caritas Commissione Solidarieta’. Non c’e’ obbligo di acquisto, ma farà’ piacere a tutti coloro che si sono prodigati nella produzione e organizzazione vedere che in tanti vanno a curiosare.

Sara’ molto divertente per i bambini perché una make up artist giocherà’ con loro truccandoli nei modi più’ scenografici e spettacolari.

Buon divertimento a tutti.

La Parrocchia di San Idelfonso e’ in  Piazza Damiano Chiesa zona City Life

 

Ti può interessare ⇓

GLI ASTRI DI SUSY GROSSI 7: TERZO APPUNTAMENTO DI NOVEMBRE

GLI ASTRI DI SUSY GROSSI 7: TERZO APPUNTAMENTO DI NOVEMBRE

GLI ASTRI DI SUSY GROSSI 7: TERZO APPUNTAMENTO DI NOVEMBRE

Dal 16 al 22 di Novembre 2015

01)ARIETE

EVITA  POLEMICHE.  L’intoppo che pare condizionare la tua settimana potrebbe essere di natura sentimentale… lo sostengono sia la Luna, che all’inizio del periodo considerato si trova in caprioc0rno in compagnia di Plutone e sia Venere, la quale occupa il Segno dirimpettaio della Bilancia. Entrambi i pianeti legati ai sentimenti sono in urto con il volitivo Urano che da tempo sosta nei Gradi che ti appartengono, quindi le eventuali tensioni che segnalano si indirizzano vero l’emotività, le emozioni, le sensazioni affettive. In questa fase non del tutto scorrevoli e gratificanti. Evita, evita, evita ogni polemica…

2) TORO

APPOGGIO CELESTE.  L’appoggio che le stelle ti danno s’avvale in settimana, proprio al suo debutto, della complicità della mutevole e cangiante Luna, la quale si unisce a Plutone per suggeriti tattiche idonee e consolidare le proficue proposte del bel Giove vergineo sul quale potrai contare incondizionatamente. Sarà allora anche l’istinto a dirti come agire e in che direzione dirigere la tua volonterosa imprenditorialità. I passi che farai in codesto specifico periodo ti porteranno davvero lontano e ti faranno uscire dalla secche di situazioni ripetitive e senza sbocco. Non abusare però delle tue forze e della tua energia fisica.

3) GEMELLI

PROGETTUALITA’ SOBRIA.  Venere, e poi anche Marte, diventano i baluardi difensivi e  le mura protettrici di una situazione a due rinvigorita dal fatto che l’attrazione e l’intesa sono galvanizzate dalla amiche stelle. Torna quindi qual quid di vivacità nella vita a due corroborata dalla tenerezza e dal desiderio di spartire sia l’amore e sia la confidenza fisica che viene da un sano erotismo. Saturno mette l’accento sull’esclusiva che vuoi dal partner e sulla totale disponibilità che intendi offrigli, senza divagazioni di natura amorosa da nessuna delle due parti… Sul lavoro non appoggiare progetti eccessivamente dispendiosi.

04)CANCRO

CONCENTRATI.  Un pizzico di stanchezza, un tantino di deconcentrazione, un quid di insoddisfazione e la tua settimana rischia di presentare il pollice verso e di non darti le soddisfazioni che meriti. Concentrati solo sulle situazioni che ora puoi risolvere e rimanda, di qualche tempo, le questioni che necessitano di una energia più marcata di quella che poi mettere in campo nei giorni prossimi. E non fare di ogni erba un fascio: se il partner in qualche occasione magari parla con qualcuno che non sei tu occhio a non drammatizzare per pure gelosia. Senza fonda-mento, tra l’altro… Comincia a pensare al prossimo Natale.

05)LEONE

SOLIDE SPERANZE.  Ai faraonici progetti con i quali intenderesti varare una nuova politica nel campo del lavoro e della risultante economia ci si sta dedicando Giove. Il quale è ben consigliati da Plutone e, in particolare lunedì, anche dalla magica Luna. Allora aspettati colpi di genio, idee illuminate, escamotages adatti al momento perché è proprio ciò che ti regalano le stelle. Il fatto che sia Saturno e sia Urano ti sono amici dagli altri due Segni di Fuoco, Sagittario e Ariete, rende solide le tue aspettative e concrete le speranze , mettendo in campo una volontà e una fermezza che raramente sono state così granitiche.

06)VERGINE

FAVORISCI IL SILENZIO…  Una visione generale più serena generosa e dotata di una sicurezza marcata sono i regali del passaggio di Giove nel Segno, ora  più che mai condizionante perché in rapporto con il volitivo Plutone capricornino e pure, all’inizio della settimana, con una Luna che mette a disposizione di Plutone e indi anche di Giove la sua sensibilità intuitiva. Basterà a correggere un tantino la rotta sulla quale sei indirizzata e basterà quindi ad evitarti collisioni sgradevoli e inceppa ture capaci di farti perder tempo. Nettuno però ti suggerisce di non fare cenno dei tuoi piani a personaggi che non ti approvano per niente…

Read more

JACOPO DA TAMPAAM2015 E MAMMA SEGUE LA DIRETTA LIVE

JACOPO DA #TAMPAAM2015 E MAMMA SEGUE LA DIRETTA LIVE

JACOPO DA #TAMPAAM2015 E MAMMA SEGUE LA DIRETTA LIVE

Con il fuso orario non si capisce niente, mi collego per cercare la diretta Live da Tampa e nel frattempo cerco informazioni. Filippo, un amico di Jacopo, su FB mi chiede a che ora inizia ma io non capisco, e’ tutto in inglese e sto cercando. Arriva prima lui inviandomi il link per collegarmi TAMPA AM 2015 LIVE  e mi avverte che ci siamo quasi.

Non lo vedo, Filippo mi scrive se lo vedo, non lo vedo…. vedo altri. Gli domando che maglietta ha e mi risponde che indossa una maglia bianca con un logo sulle spalle e un berretto grigio…….si lo vedo, ora lo vedo…e la sua maglietta preferita perche’ rappresenta un “Trick” con il suo amico Aref dove saltano uno sull’altro incrociandosi ed e’ talmente assurda come evoluzione, che solo la loro grande intesa ne ha permesso la realizzazione. Aref non e’ a Tampa, ma con quella maglia addosso e’ come se fosse con Jaki a tifare per lui.

JACOPO DA #TAMPAAM2015 E MAMMA SEGUE LA DIRETTA LIVE
T- Shirth Ratti Locali

Bastard Store, gli autori della maglietta

Siamo alla run 37 la sua e’ la 41, mi agito, metto le cuffie e cerco di capire; un occhio al pc, uno al telefono, un’altra occhiata al pc a fianco, mi sento circondata ma e’ come se fossi li’ anche io. Ogni volta e’ così, quando poi posso vederlo e’ ancora peggio, l’ansia sale minuto per minuto. Tra una run e l’altra gli atleti fanno un paio di giri nel park per mantenersi caldi in attesa che tocchi a loro.

Run 38. Vado sul profilo FB di Jaki e ci sono già’ parecchi post degli amici che lo incitano e lo incoraggiano e anche se ognuno a casa loro, o alcuni riuniti a seguirlo sul pc, sento tutta la loro stima, la loro eccitazione in attesa di vederlo in azione.

Girando sul sito di Tampa vedo  le foto delle qualifiche e ne salvo un paio

JACOPO DA #TAMPAAM2015 E MAMMA SEGUE LA DIRETTA LIVE

Run 39. Posto sul mio profilo il link di Tampa Live

Run 40. Oddio ci siamo. Mi sistemo sulla sedia, alzo il volume e accendo una sigaretta.

Run 41. Sento il suo nome, in America dicono Giacobo da Milan Italy e lo vedo in pista.

la run di Jaki

per vedere la Run di Jacopo

Jacopo Carozzi aka Giacopo Carusi aka crazy italian style killing it at #tampaam2015good job homie! #italianskateboarding

Posted by René Olivo on Sabato 14 novembre 2015

pag FB di Rene Olivo che ha postato il video per primo

3  intensi minuti di adrenalina pura: line, trick, cadute, scivolate. Un salto sul rail, una salita, una discesa, altro trick sui gradini e poi salita e salto e piroetta e…………..e’ finita!

Tiro un respiro di sollievo……….e’ andata. Messaggio con Filippo e aspettiamo le classifiche.

Continuo a lavorare con un occhio qui, uno all’altro schermo, uno al cellulare.

La gara e’ finita per oggi, attendiamo i risultati per  le finali di domani.

Vedo gli speaker al centro pista con le hostess per cui siamo giunti all’esito; faccio un respirone e attendo. Iniziano a dire i nomi e sento Giacobo Milan…… non credo alle mie orecchie e messaggio a Filippo chiedendogli se e’ passato, incredula. Non risponde e mi chiama e mi urla nell’orecchio che e’ 9°.

Filippo e’ un carissimo amico di Jaki e mi racconta che ha obbligato tutta la famiglia, persino la nonna a vedere una gara di Skateboarding da Tampa  in inglese, collegando la televisione al pc. Conclude la telefonata invitandosi a vedere la finale qui da me per godercela insieme.

Questi ragazzi sono un mito!

anteprima gara 

Potrebbe piacerti se sei appassionato di questo sport 

Creativo singole Skateboarding Sports Wall Sticker adesivi impermeabili smontabili per Camera da letto Soggiorno sfondo sfondo Home Decor

 

 

error: Contenuto protetto !!